Politica

Latiano, il sindaco allontana l’assessore Rizzo che entra in FDI

LATIANO – Cambio di casacca per l’assessore Tiziana Rizzo, che aderisce al partito di opposizione Fratelli D’Italia. Per questo, viene sollevata dal proprio incarico.

La nota della Rizzo

Esprimere la propria ideologia politica radicata fin dall’infanzia comporta allontanamenti e discriminazioni da parte di chi solo apparentemente fonda la propria immagine e si propone come sostenitore della non discriminazione.
Sono entrata a far parte dell’attuale amministrazione in qualità di cittadina non facente parte del consiglio comunale e come tale , mio malgrado e con immenso rammarico posso oggi confermare che le discriminazioni , i pregiudizi legati a differenti ideologie politiche , seppur da sempre conosciute , costituiscono un limite oltre che ai rapporti umani alla democrazia in quanto tale.
Sono stati per me tre anni di assessorato dediti alla cura dei rapporti umani e professionali.
Oggi il Sindaco, dopo avergli lealmente e correttamente riconfermato la mia appartenenza politica , diversa dalla sua , ha ritenuto opportuno revocare le mie deleghe assessorili alla luce del “….contrasto politico amministrativo che si è venuto a creare…(…)…nell’interesse della comunità locale…”
Ringrazio l’ufficio tutto dei Servizi Sociali.
Ringrazio tutti i dipendenti comunali per la stima e l’affetto che mi hanno dimostrato.
Ringrazio tutti Voi e chiedo venia se non ho potuto soddisfare tutti i bisogni rappresentati.
Continuerò nel mio cammino con la determinazione ed il senso di responsabilità che mi appartengono.
Un forte abbraccio a tutti

La nota di sindaco Mino Maiorano

Come ha già comunicato sui social la dott.ssa Tiziana Rizzo, questa mattina, mio malgrado, ho dovuto revocare l’incarico assessoriale alla dott.ssa Rizzo in quanto, da qualche giorno era divenuta di dominio pubblico la sua vicinanza al partito “FRATELLI D’ITALIA” in prospettiva della imminente tornata elettorale che vedrà i cittadini di Latiano impegnati ad eleggere il proprio Sindaco e i membri del prossimo Coniglio Comunale. La dott.ssa Rizzo, in seguito a colloqui avuti con il redigente, ha confermato la volontà di impegnarsi a costituire una lista del partito politico FRATELLI D’ITALIA ed eventualmente candidarsi con questa a sindaco della nostra città, in contrapposizione alla compagine politica che andrà a sostenere il deducente nella prossima campagna elettorale. Poiché la coalizione popolare-riformista che sosterrà la mia candidatura si fonda su principi e valori lontanissimi da quelli della estrema destra sociale di Fratelli d’Italia, ho ritenuto doveroso interrompere la collaborazione con la dott.ssa Rizzo che sarà, molto probabilmente, uno dei miei avversari nella imminente campagna elettorale. Qualcuno potrebbe evidenziare che anche un consigliere di maggioranza sarà candidato sindaco. Sottolineo che la legge attribuisce al sindaco di conferire e revocare solo gli incarichi assessorili e non le nomine a consigliere comunale. Non è corretto ne rispettoso che qualcuno abbia due piedi in una scarpa, perché “o odierà l’uno e amerà l’altro, oppure si affezionerà all’uno e disprezzerà l’altro”.

Comment here