AttualitàSport

Il Comune cerca società o associazione sportive per riqualificare e gestire i campetti di calcio ex ACSI

BRINDISI – Il Comune di Brindisi rende noto a tutte le  Società e Associazioni sportive senza scopo di lucro, interessate a riqualificare e gestire il Centro sportivo comunale, sito alla Via  Pellizza da Volpedo, Rione S.Elia Ovest (Ex-Acsi), che potranno presentare le loro proposte  entro il 31 luglio 2020.

Il Comune di Brindisi è proprietario del centro sportivo insistente sul suolo sito alla Via Pellizza da Volpedo, nel rione Sant’Elia Ovest, ossia l’ex campetti ACSI. I   16 manufatti presenti nel complesso sportivo sono stati censiti con dettaglio dal Settore Patrimonio su “schede di rilevamento cespite”. Il centro sportivo è compost da un campetto di gioco calcio a 5 in erba sintetica; un campetto di gioco calcio a 6 in terra battuta; un campo di gioco calcio a 8 in erba sintetica; un campo di gioco calcio a 11 in terra battuta; un campo di gioco calcio a 5 in erba sintetica; un fabbricato in muratura adibito ad ufficio/spogliatoio; un fabbricato in muratura adibito a locale bar/segreteria; un fabbricato in muratura adibito a locale bar/dispenser; un fabbricato in muratura adibito a centrale idrica ed impianto depurazione acqua; deposito attrezzi; corpo di fabbrica adibito a spogliatoi/docce/bagni; corpo di fabbrica accessorio; corpo di fabbrica accessorio; prefabbricato; pozzo artesiano; sistemazione esterna (muri di recinzione interni/esterni, strade, piazzali, verde).

All’interno, però, vi sono anche alcune opere abusive realizzate in precario e come tali debbono essere temporaneamente inibite e sottratte dal novero dei fabbricati da affidare in concessione. Sono un deposito attrezzi; un corpo di fabbrica adibito a spogliatoi/docce/bagni; un corpo di fabbrica accessorio; un corpo di fabbrica accessorio; un prefabbricato.

Sono anni che  l’impianto sportivo ha parso o quanto meno limitato la propria funzione di attrazione e punto di riferimento per le attività sportive, versando questi ormai in precarie condizioni strutturali ed affinchè possa continuare a svolgere la funzione fisiologia per la quale e stato realizzato necessita di interventi di riqualificazione rilevanti.

Per questo motivo il Comune è alla ricerca di associaizoni o società sportive, senza scopo di lucro, che possono presentare agli Enti Locali, un progetto valido, accompagnato da un piano di fattibilità economico finanziaria per la rigenerazione, la riqualificazione e rammodemamento  a per la  successiva  gestione  con la previsione di un  utilizzo teso a favorire l’aggregazione sociale e giovanila. La gestione, poi,avrà durata massima di cinque anni o, comunque, proporzionalmente corrispondente al valore dell’intervento.

Tommaso Lamarina

Comment here