PoliticaRegionali

Brindisi pronta al rimpasto? Agosto e settembre mesi cruciali, tra ‘mal di pancia’ e bilancio

BRINDISI – Estate calda per Brindisi e non certo a causa delle alte temperature. Per gli inquilini di Palazzo di città, sono settimane frenetiche quelle che accompagneranno al Consiglio Comune di fine agosto. All’interno dello scacchiere di Rossi, infatti, albergherebbero alcuni malumori, con il primo cittadino pronto ad azzerare la Giunta.

Intrecciati, in un certo senso, i destini di Brindisi e San Vito dei Normanni. Il Sindaco sanvitese, Domenico Conte, infatti, ha rassegnato le proprie dimissioni per potersi candidare come Consigliere Regionale, a sostegno di Michele Emiliano con il Partito Democratico. Dunque, l’ex Sindaco non concorrerà per il rinnovo del mandato ed al suo posto il PD ha scelto Roberto Covolo, che nei giorni scorsi si è dimesso da Assessore alla Programmazione Economica del Comune di Brindisi. Covolo, che si presenterà ufficialmente martedì a San Vito, sarà sostenuto da Partito Democratico, Ora Tocca a Noi, Insieme, San Vito Bene Comune, Italia in Comune e Popolari con Covolo Sindaco. Queste le motivazioni ufficiali. Dietro, però, si nasconderebbero ‘mal di pancia’ in seno alla maggioranza del capoluogo adriatico, con Impegno per Brindisi di Alessandro Antonino ed Antonio Manfreda pronti ad indicare un loro uomo come sostituto all’assessorato rimasto vacante (la delega, al momento, è nelle mani di Rossi, ndr), per avere più peso all’interno della coalizione. Il Sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, ora, è alle prese con una decisione importante, riguardante il futuro della sua stessa Giunta. Del possibile rimpasto, ipotizzato dallo stesso primo cittadino nell’ultimo Consiglio Comunale, se ne potrebbe parlare dopo il Consiglio Comunale di agosto (che si dovrebbe tenere nella seconda metà del mese, ndr), anche se voci di Palazzo insistono sull’azzeramento della Giunta.

Molto del futuro politico della maggioranza, però, sarà figlio delle casse in rosso dell’Ente, già in predissesto da mesi. Infatti, entro il 30 di settembre, il Comune sarà pronto votare il bilancio previsionale, con l’appoggio determinante di Impegno per Brindisi, se otterrà l’assessorato alla Programmazione Economica.

Sul fonte delle regionali, si lavora già per le liste a sostegno del presidente, con la Consigliere Comunale di Brindisi Bene Comune, Anna Maria Calabrese, a sostegno del Governatore uscente, Michele Emiliano. Nella lista del PD, si vedranno quasi per certo Carmelo Grassi, direttore artistico della Nuova Fondazione Teatro Verdi, Maurizio Bruno, ex sindaco di Francavilla, ed Antonella Vincenti di San Donaci, oltre a quelli già ufficializzati anzitempo. Per quanto riguarda il centrodestra, ritorna, dopo mesi di assenza dalla scena politica, l’ex presidente del Consiglio Comunale della Giunta Carluccio, che trova spazio nella lista a sostegno di Raffaele Fitto. Per Forza Italia, invece, si candiderà il Consigliere Comunale, Gianluca Quarta, sempre oltre a quelli già ufficializzati precedentemente.

Tommaso Lamarina

Comment here