Sport

Stadio Fanuzzi, adeguamenti da circa 50mila euro. Per il manto erboso nessuna novità

BRINDISI – L’Amministrazione Comunale ha finalmente avviato l’indirizzo politico relativo all’adeguamento, in parte, dello stadio Franco Fanuzzi di Brindisi. Nessun intervento, invece, per quanto riguarda il pericoloso manto erboso.

L’Amministrazione Comunale, essendo proprietaria delle strutture sportive in città, deve provvedere alla manutenzione e gestione degli stessi. Nelle varie riunioni della Commissione Provinciale di Vigilanza sui locali di Pubblico Spettacolo, c’è stata anche quella nell’impianto di via Benedetto Brin, in cui sono state rilevate alcune criticità nelle condizioni funzionali della struttura, prescrivendo, tra l’altro, interventi di adeguamento sugli impianti elettrici, sulle strutture igienico sanitario e per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

I lavori che urgono di un intervento riguardano: adeguamento della linea elettrica di alimentazione dell’impianto audio; sostituzione proiettori di due torri faro e tribuna coperta; raccordi pavimentazione aree retrostanti la tribuna coperta e tribuna curva sud; bagno disabili a servizio della tribuna coperta; integrazione idranti antincendio all’interno dell’area di gioco; parapetti in ferro della gratinata stadio. Il progetto prevede un costo pari a 70mila euro, a base d’asta.

Per la realizzazione dei lavori, il Comune ha proceduto all’affidamento diretto, invitando le dieci ditte di fiducia a formulare un’offerta vantaggiosa per l’Ente. L’azienda che si è aggiudicata l’appalto è la New House srl di Brindisi, per un totale lavori di 48.399,12 euro.

Rimarrà ancora in precarie situazioni, invece, il manto erboso del Fanuzzi, cui ultimo rifacimento risale all’era della Giunta Mennitti, salvo piccoli interventi di rizzollatura in alcune parti del campo ad opera dell’Attuale Amministrazione.

Tommaso Lamarina

Comment here