Sport

Buon approccio alla gara per il Brindisi, ma contro il Sorrento non va oltre lo 0-0

BRINDISI – Scende in campo con il piglio giusto il Brindisi, che ci mette tanto cuore, ma tecnicamente pecca ancora tanto. Il Sorrento si limita solo a respingere gli adriatici, ma la partita si impantana sullo 0-0. Per i padroni di casa è la settimana partita senza vittoria.

Cerca assolutamente il riscatto tra le mura amiche del Fanuzzi, la squadra di mister De Luca, dopo la sonora sconfitta esterna per 4-0 di due domenica fa, per mano di un ottimo Cerignola. Negli ultimi giorni, dopo l’arrivo del nuovo ds Voglino e l’entrata del socio Arigliano al posto di Giannelli, il Brindisi ha si rifatto vivo sul mercato, assicurandosi le prestazioni di giocatori che possano contribuire a far risalire la squadra dalla zona playout.

Dopo una consueta fase di studio, arriva la prima mezza occasione per il Brindisi, al 12′, quando Calemme su calcio di punizione calcia alto sopra la traversa. Ancora alto il tiro del giovane Botta, che al 23′ lascia partire il destro. Gli ospiti affidano la risposta al tiro di Cunzi da dentro l’area, ma Lacirignola non si fa sorprendere, facendo buona guardia. Al 36′ l’esperto Iaia prova a cercare il vantaggio, con uno stop al limite dell’area avversario ed una mezza rovesciata, ma la sfera si spegne sul fondo. Sullo scadere, stacca di testa Mezavilla, ma non trova la porta, mettendo solo brividi alla formazione adriatica.

In avvio di ripresa, occasione nitida per il Brindisi, quando Botta da fuori area lascia partire una stoccata, ma troppo centrale e facile preda per Scarano. Altra bella occasione per i padroni di casa, con Bottari che carica il tiro, ma l’estremo difensore compie il miracolo e con uno slancio di reni devia la palla in out. Al 37′ doppia occasione per Iaia, che dalla distanza tenta di impensierire Scarano, ma entrambi i tiri risultano deboli. Forcing del Brindisi che prova in tutti i modi a portarsi in vantaggio. Si vede finalmente Calemme in attacco, ma il senza preoccupare la retroguardia campana. Al triplice fischio, il match termina a reti bianche. Il Brindisi gioca molto meglio rispetto alle ultime partite, ma manca ancora un metronomo in mezzo al campo ed un attaccante che tenga in pensiero la difesa avversaria.

Tommaso Lamarina – Foto di Giorgia Aprile

Tabellino:

BRINDISI

SORRENTO

BRINDISI (4-3-3): Lacirignola; Boccadamo Sicignano Monteleone (1’st Palumbo) Suhs; Botta (37st Buglia) Iaia Gori (1’st Bottari) Forbes; Calemme Padin (37’st Merito). A disp.: Pizzolato, Nives, D’Angelo, Zanghi, Pizzolla, Maglie. All.: Claudio De Luca.

SORRENTO (4-4-2): Scarano; Cesarano Mezavilla Fusco Masullo; Cassata (49’st Cacace) La Monica (15’st Maranzino) Vitale (21’st Basile) Langella (31’st Camara); Cunzi Liccardi (39’st Alfonso Gargiulo). A disp.: Del Sorbo, Alessandro Gargiulo, Cacace, Mancino, Alfonoso Gargiulo Procida. All.: Luca Fusco.

ARBITRO: Andrea Zanotti di Rimini.

GUARDALINEE: Leonardo Claps di Potenza; Giuseppe Chiarillo di Moliterno.

MARCATORE:

AMMONITI: 19’pt Gori (B), 28’pt Monteleone (B), 41’pt La Monica (S), 42’pt Cunzi (S), 17’st Masullo (S), 40’st Ceserano (S), 44’st Basile (S), 46’st Calemme (B).

ESPULSO:

NOTE: . Angoli: 3-2 per il Sorrento. Recupero: 1’pt; 4’st.

Comment here