Cronaca

Traffico internazionale di droga a Milano, arrestato anche 66enne di Ostuni

OSTUNI – Finisce in manette per narcotraffico anche F.B., 66enne di Ostuni. L’arresto è stato eseguito dagli agenti della Squadra Mobile di Brindisi.

Due associazioni per delinquere finalizzate al traffico internazionale di sostanze stupefacenti sono state disarticolate dal reparto della Squadra Mobile di Milano. Sono ben 37 le misure di custodia cautelare emesse dal GIP del Tribunale di Milano. I soggetti sono finiti tutti in carcere ed uno ai domiciliari.

I gruppi erano composti da cittadini italiani ed albanesi, che importavano in Lombardia ingenti quantitativi di cocaina, hashish e marijuana. La droga veniva, poi, smistata in altre regioni d’Italia. E’ stato anche eseguito il sequestro preventivo di due unità immobiliari a Milano, di una società, di tre scooter, di due motocicli e di nove autovetture. Sequestrati anche quattro chili di cocaina, 35 chili di hashish e 52 chili di marijuana. Trovati anche 260mila euro in contanti. I malviventi potevano contare su nove auto riadattate per trasportare droga.

Le indagini della seziona antidroga della Mobile di Milano sono state coordinate dal Servizio Centrale Operativo e dalla Dcsa ed hanno visto la collaborazione attiva delle autorità albanesi ma anche, ovviamente, di numerosi agenti della Mobile di Bergamo, Lodi, Pavia, Reggio Calabria, Reggio Emilia, Roma, Varese e Brindisi. Proprio gli uomini della Squadra Mobile di Brindisi, coordinati dal vice Questore Rita Sverdigliozzi, hanno tratto in arresto all’alba di oggi (23 febbraio), presso la propria abitazione, F.B., 66enne di Ostuni, per i reati degli artt. 73 e 74 cp. L’uomo è attuale ristretto presso il carcere di Brindisi.

Le indagini prendono piede dall’arresto di Sandro Tucci, noto come “il killer delle carceri”, avvenuto il 2 ottobre 2018. Tucci aveva nella propria disposizione 28 chili di hashish, 1,7 chili di cocaina, due pistole, non registrate, con silenziatore. Medesimi armi e silenziatori sono stati rinvenuti in possesso di Pietro Amante e Agatino Maurizio Scollo, pregiudicati e ritenuti a capo del narcotraffico, smantellato stamane dalla Polizia di Stato. I traffici, come detto, si estendevano anche in Puglia. Questi collaboravano con un gruppo di spacciatori albanesi, radicati anche in Italia. In Albania arrestate sei persone.

Tommaso Lamarina

Comment here