Attualità

Anche a Villa Castelli esercenti alzano le serrande: “Molti non rientrano nel decreto ristori”

VILLA CASTELLI – Anche a Villa Castelli gli esercenti hanno alzato simbolicamente le serrande delle proprie attività, in segno di protesta contro la chiusura dettata dalla pandemia.

La manifestazione nazionale #ioapro è stato sposata dagli esercenti di Villa Castelli, assieme alla FENAILP, che ha chiesto incontro con il Prefetto di Brindisi, Carolina Bellantoni, e con il Sindaco Barletta. “I commercianti sono stanchi – ha detto Mariacristina Modoni, presidente FENAILP Villa Castelli – inoltre, il decreto ristori è uno specchietto per le allodole, alcuni esercenti non rientrano. Molte attività chiuderanno per sempre, se non si interviene con sostegni seri alle attività”.

Comment here