Seleziona Pagina

Energia, D’Attis (Fi): “Puntare su rinnovabili e riconvertire Brindisi e Civitavecchia”

Energia, D’Attis (Fi): “Puntare su rinnovabili e riconvertire Brindisi e Civitavecchia”

“Il ministro Gilberto Pichetto Fratin ha dichiarato che l’acquisto del carbone ‘sarebbe una coltellata’ e noi non possiamo che condividere questa posizione strategica e coerente con l’impegno che abbiamo profuso in questi anni.

Proprio in quest’ottica ricordo l’approvazione di una norma ad hoc presentata assieme al Battilocchio, inserita nel ‘dl aiuti’, con cui abbiamo indicato il nuovo percorso virtuoso per il risanamento e la riconversione delle aree industriali di Brindisi e di Civitavecchia ai fini dell’accelerazione della produzione di energia elettrica alimentata da fonti rinnovabili”. Lo dice in una nota il commissario di Forza Italia in Puglia, l’onorevole Mauro D’Attis. “Questo nel perimetro del rilancio delle attività imprenditoriali, della salvaguardia dei livelli occupazionali, del sostegno dei programmi di investimento e sviluppo”, sottolinea.

“Spingere sulle rinnovabili significa dare una risposta ai cittadini con la riduzione dei costi energetici e consentire al nostro Paese di incrementare l’autonomia con la produzione propria di energia. La linea adottata dall’Enel, peraltro, è esattamente questa: il Piano strategico 2023-2025 prevede 37 miliardi di euro di investimenti con l’obiettivo principale di accrescere la produzione di energia rinnovabile, con una riduzione delle tariffe fino al 20%”, prosegue.

“Perciò, non posso che condividere la determinazione del ministro su questo fronte: le energie rinnovabili devono essere una priorità assoluta per il governo assieme ai processi di decarbonizzazione dei siti che, come Brindisi, hanno dato tantissimo al nostro Paese”, conclude.

Circa l'autore

Redazione

BrindisiCronaca.it è una testata registrata al n. 1/13 Reg. Stampa in data 30/01/2013 Direttore Responsabile Orsola Tasso Per inviare note o comunicati, per richiedere il nostro listino pubblicitario o contattare la redazione utilizzare le mail o i form di contatto su questo sito