I professionisti del Consorzio Ambito Territoriale Sociale BR 3 di Francavilla Fontana chiedono stabilizzazione

I professionisti del Consorzio Ambito Territoriale Sociale BR 3 di Francavilla Fontana chiedono stabilizzazione

Oggi per i professionisti del Consorzio Ambito Territoriale Sociale BR 3 di Francavilla Fontana, il tanto atteso raggiungimento della stabilizzazione, rappresenta un riconoscimento di valore per l’impegno, il sacrificio di tanti anni di lavoro e per la costruzione del welfare locale che necessita di un investimento stabile per la sua messa in sicurezza.
Noi professionisti del sociale: ASSISTENTI SOCIALI, EDUCATORI, TECNICI DELL’INSERIMENTO SOCIOLAVORATIVO E AMMINISTRATIVI da ben 13 anni lavoriamo con la stessa determinazione, nonostante la precarietà che ha leso la nostra dignità, ma che non ci ha scoraggiati e distolti dallo svolgere il nostro lavoro, sempre con passione e senso di responsabilità, operando con etica professionale, umanità e diligenza. Siamo consapevoli di svolgere ogni giorno un lavoro prezioso, di grande responsabilità, fondamentale per il benessere dei cittadini e per la crescita del nostro territorio. Un lavoro solidale sempre volto all’aiuto del prossimo.
Abbiamo assistito in questi anni a normative varie, come quella che non concedeva contributi con meno di un assistente sociale ogni 6.500 abitanti, confermando la tendenza a penalizzare le realtà più deboli. Riteniamo e cogliamo l’occasione di continuare, anche in questa lettera e in questa importante giornata, a tenere alta l’attenzione su queste ingiustizie per la nostra categoria di lavoratori, spesso vittime di scelte totalmente irragionevoli e ingiuste.
In questi anni abbiamo garantito servizi e diritti ai cittadini del territorio, incidendo contemporaneamente sul sistema per combattere, una volta per tutte, la sofferenza dei lavoratori e le conseguenze che avrebbe apportato sull’aumento delle fragilità delle fasce più deboli; abbiamo creduto che bisognava irrobustire le infrastrutture e i servizi sociali, soprattutto nei territori che ne hanno più bisogno in cui sono più evidenti i disagi e le carenze. Continuiamo a chiedere di rafforzare il ruolo dei servizi sociali territoriali come strumento di resilienza (la stessa che abbiamo avuto noi in questi anni, di proroga in proroga, con l’incertezza per il nostro futuro lavorativo), mirando alla definizione di modelli personalizzati per la cura delle famiglie, delle persone di minore età, degli adolescenti, degli anziani e delle persone con disabilità.
Fortunatamente nel nostro Consorzio la sensibilità degli amministratori tutti, Sindaci e Componenti dell’Assemblea Consortile: Presidente Giuseppe Bellanova, Sindaco Antonello Denuzzo, Sindaco Angelo Palmisano, la Commissione Prefettizia, nelle persone del Dott. Michele Albertini, Dott.ssa Maria Rosaria Maiorino, Dott.ssa Maria Antonietta Olivieri, Sindaco Giovanni Barletta, Sindaco Giovanni Allegrini, Sindaco Maria Lucia Carone, Assessore Cosimo Delli Santi, sono stati determinanti per il raggiungimento di questo grande traguardo.
Un ringraziamento particolare va al nostro Direttore, Dott. Gianluca Budano, che con la sua umiltà, il suo esempio, il suo senso di responsabilità ha sempre riconosciuto e valorizzato il lavoro svolto da tutti noi, permettendo la nostra crescita professionale e il raggiungimento del tanto atteso traguardo. Grazie alla sua professionalità e dedizione al lavoro nel sociale, il territorio non avrebbe potuto beneficiare della stabilità e continuità dei servizi.
Noi lavoratori ringraziamo tutti sentitamente per averci fornito le condizioni che serviranno per lavorare al meglio e per la costruzione di un Welfare locale stabile, solido e sempre più di precisione.
Un grazie alla FP Cgil di Brindisi e alla confederazione, che ha sostenuto da sempre la nostra causa, alla grande determinazione e costante presenza della Dirigente di FP Cgil Brindisi, Chiara Cleopazzo, che si è spesa per i nostri diritti, dandoci la forza per non mollare mai e per non smettere mai di crederci, ai compagni e colleghi Dirigenti sindacali Giovanna Denuzzo, Romina Cassano e Doriana Matarrese.
Grazie di cuore a tutti e anche a chi non è stato citato, ma che ha contribuito fattivamente in tutti questi anni a costruire la nostra importante realtà lavorativa credendo nella nostra professionalità.
In questo giorno importante un pensiero va anche alla nostra collega Giusy Pisanu, persa prematuramente. Per lei, con noi oggi, il sogno di tutti noi si è realizzato.

 

Circa l'autore

Redazione

BrindisiCronaca.it è una testata registrata al n. 1/13 Reg. Stampa in data 30/01/2013 Direttore Responsabile Orsola Tasso Per inviare note o comunicati, per richiedere il nostro listino pubblicitario o contattare la redazione utilizzare le mail o i form di contatto su questo sito