Venerdì 18 novembre al Teatro Sociale di Fasano l’anteprima nazionale dello spettacolo ‘Lazarus’ serial version

Venerdì 18 novembre al Teatro Sociale di Fasano l’anteprima nazionale dello spettacolo ‘Lazarus’ serial version

Il progetto sarà presentato con il cast principale della Compagnia Menhir, composto dalle danzatrici Erika Guastamacchia, Claudia Gesmundo e Gabriella Catalano. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

Andrà in scena venerdì 18 novembre alle ore 19.30, al Teatro Sociale di Fasano “LAZARUS serial version” capitalizzazione del laboratorio CORPI DI LUCE, condotto da Giulio De Leo ed Erika Guastamacchia della Compagnia di danza Menhir fra ottobre e dicembre 2021.

Il progetto, inserito nell’ambito del Progetto HERMES, finanziato dal Programma di Cooperazione Transfrontaliera Interreg v/a Grecia-Italia 2014-2020 e promosso dal Teatro Pubblico Pugliese, con la direzione artistica di Giulio de Leo, è una performance di danza contemporanea ispirata alle pratiche di cura e rinascita.

Lo stretto rapporto fra corpo e luce indagato, infatti, nel laboratorio, con la realizzazione di una scenografia virtuale, viene qui sviluppato con la proiezione sul fondale di immagini riprese in diretta da un drone, che “incarna” idealmente l’entità trascendente capace di riportare in vita i corpi. Uno sguardo robotico che invita l’uomo a prendersi cura di sé. L’unica via possibile per la rinascita della comunità.

In questa inedita versione teatrale, una serie di corpi adagiati su tavoli e ravvivati dalla danza diventa il fulcro identitario per la nuova comunità di pubblico che si raccoglie a vegliare su di essa. LAZARUS serial version riflette sulla capacità del movimento di rigenerare il corpo a partire dagli atti vitali fondamentali, secondo una logica organica di ascolto e integrazione che permette al pubblico di partecipare alla performance con la sua stessa presenza e interazione sulla scena.

Lo spettacolo, inizialmente ideato per gli spazi outdoor e non convenzionali da Menhir in coproduzione con Hangartfest 2022 di Pesaro, nell’ambito del Festival di danza contemporanea LE DANZATRICI en plein air 2022, è stato poi sviluppato come processo di creazione modulare, con un numero di interpreti variabile, in dialogo con gli spazi convenzionali e non convenzionali e con le comunità di professionisti e di amatori, che è possibile portare in scena attraverso la realizzazione di laboratori coreografici intensivi. È nata così la serial version con nove interpreti che possono variare in base al luogo di rappresentazione a seconda della comunità coinvolta nel laboratorio di preparazione.

Ingresso gratuito su prenotazione al 3467282430.

 

Circa l'autore

Redazione

BrindisiCronaca.it è una testata registrata al n. 1/13 Reg. Stampa in data 30/01/2013 Direttore Responsabile Orsola Tasso Per inviare note o comunicati, per richiedere il nostro listino pubblicitario o contattare la redazione utilizzare le mail o i form di contatto su questo sito