Spaccate a due negozi di ottica a Mesagne e Brindisi ed un’auto rubata data alle fiamme, probabile collegamento

Spaccate a due negozi di ottica a Mesagne e Brindisi ed un’auto rubata data alle fiamme, probabile collegamento

Furto in negozi di ottica a Mesagne e Brindisi nella notte appena trascorsa tra lunedì 12 e martedì 13 febbraio. Alcuni banditi hanno preso di mira i locali commerciali utilizzando una Fiat 500 L rubata. La dinamica, comunque da confermare, sarebbe stata ricostruita dal punto di ritrovamento dell’auto, data alle fiamme nel mezzo di Via Appia a Brindisi nei pressi del negozio di ottica “F&P” al quale era stata sfondata la saracinesca, forse con l’uso di un altra auto e parte della vetrina. Da quanto appreso qualche minuto prima dell’allarme di auto in fiamme lanciato dai residenti ai Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Brindisi, nella zona industriale di Mesagne, agenti del commissariato di polizia avevano sventato un furto nel negozio di ottica “Ifo” (ex Off) sul quale i malviventi avevano iniziato ad agire con una mazza sul vetro e dove avevano iniziato a rubare alcune paia di occhiali. All’arrivo della volante i ladri erano fuggiti e secondo una prima ricostruzione si erano diretti verso Brindisi ed il secondo negozio di ottica, sfondando serranda e vetrina per asportare altri occhiali prima di fuggire, spostando infine il mezzo e dileguandosi. All’arrivo dei pompieri la Fiat 500 L era al centro di Via Appia, terminate le operazioni di spegnimento e aver messo in sicurezza l’area interessata il lavoro è proseguito con i Carabinieri che hanno effettuato i rilievi del caso.
Le forze dell’ordine stanno valutando tutte le informazioni utili alla ricostruire dell’esatta dinamica delle spaccate, al vaglio le immagini riprese dai negozi presi di mira che sono dotati di sistemi di videosorveglianza. Inoltre saranno raccolte anche le immagini ripresa da telecamere posizionate lungo l’eventuale percorso fatto dalla Fiat anche su altri percorsi.  zone che potrebbero aver ripreso il tragitto della banda di malviventi. Nella mattinata di oggi sono stati eseguiti altri sopralluoghi.

Circa l'autore