Teatro sociale, Fasano, “Quintetto”, Marco Augusto Chenevier mette in scena il suo repertorio di arti performative

Teatro sociale, Fasano, “Quintetto”, Marco Augusto Chenevier mette in scena il suo repertorio di arti  performative

Gli assoli di Marco Augusto Chenevier si prenderanno la scena del Teatro Sociale di Fasano con lo spettacolo “Quintetto” in programma domenica 11 febbraio alle 19.00.
Tecnica ed emozione fanno da padroni nei vari momenti della messa in scena, sorretti dalla voglia di uscire dagli schemi. Chenevier è un performer completo, coinvolgente, ironico, preciso, bravo nell’orchestrare le situazioni che mano a mano si presentano e questo suo modo semplice e confidenziale di comunicare con il pubblico spezza ogni ultima forma di distanza tra palco e platea.
Lo spettacolo invita a riflessioni di varia natura: è un gioco molto serio quello che si sviluppa sotto gli occhi dei presenti, può sfuggire di mano e sta dunque alla bravura del performer recuperare la situazione nel caso si presenti qualche difficoltà, parla della crisi che sta inesorabilmente attraversando il nostro paese costringendoci a reinventarci e riadattarci, parla di noi e del nostro modo di porci di fronte alle difficoltà e  ai problemi e, infine, sa andare oltre il pretesto dell’azione sviluppandola in critica costruttiva.
L’evento è promosso dalla compagnia Fuori di Danza e rientra nel cartellone eventi realizzato da Katharà nell’ambito del progetto di gestione del Teatro Sociale, in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Fasano.
Marco Augusto Chenevier vive e lavora tra Francia e Italia.
Coreografo, danzatore, regista e attore, sviluppa, in qualità di autore, una ricerca che attraversa i codici linguistici, ne esplora i limiti e mette in discussione forma e struttura, creando originali ibridi nati dalla fusione tra danza, teatro, circo, cabaret, giochi di società e tecnologia.

Circa l'autore