Seleziona Pagina

Storie di alternanza, l’IPSSS “Morvillo Falcone” di Brindisi si piazza al secondo posto

Storie di alternanza, l’IPSSS “Morvillo Falcone” di Brindisi si piazza al secondo posto

L’IPSSS “Morvillo Falcone” di Brindisi sale sul podio nell’ambito dell’iniziativa “Storie di alternanza”, aggiudicandosi il secondo premio nella categoria Istituti Tecnici e Professionali con il video In buone mani.
L’iniziativa è realizzata da Unioncamere e dalle “Camere di commercio italiane” e si pone come obiettivo quello di dare visibilità ai racconti di PCTO, rendendo gli studenti protagonisti di brevi filmati che narrano le loro prime esperienze nel mondo del lavoro.
Gli studenti del “Morvillo Falcone” hanno raccontato le attività di PCTO svolte nello scorso anno scolastico, ponendo al centro del loro racconto lo strumento che hanno ritenuto più importante: le loro mani. Esse sono state in grado di sperimentare materiali innovativi per l’indirizzo ottico, attraverso la supervisione dell’ottica Stefania Savarese; sono state capaci di dare supporto e sostegno con il lavoro dello Sportello Autismo “Blue Heart” in sinergia con la Cooperativa Socioculturale, con un progetto mirato per l’indirizzo dei servizi per la sanità e l’assistenza sociale. Inoltre le piccole mani degli studenti hanno potuto osservare le mani esperte di in collaborazione con i “Lions”, all’opera in uno screening dentale gratuito presso l’IC Cappuccini.
Hanno ritirato il premio, per conto della scuola, insieme ai loro docenti, due studentesse che hanno indossato gli abiti creati appositamente durante le attività di PCTO: l’abito “Marcella”, simbolo della lotta per la legalità che omaggia Marcella Di Levrano, donna mesagnese vittima della Sacra Corona Unita; l’abito “Mesagne”, pensato e creato per la valorizzazione del nostro territorio. Ad accompagnare le studentesse una “donna guerriera”, membro dell’associazione “Cuore e mani aperte”, che ha indossato l’abito realizzato dall’Istituto per la stessa, quale emblema del lavoro di sensibilizzazione svolto dalla scuola verso le tematiche della prevenzione e della lotta al tumore al seno.

Circa l'autore